Hirscher inarrestabile, torna a vincere a Schladming

Marcel Hirscher torna a vincere in slalom e torna a vincere a Schladming, infatti non saliva sul gradino più alto del podio di questa bellissima gara, che secondo molti rappresenta lo slalom più spettacolare della stagione, dal lontano 2012.

Vincendo, Hirscher, batte un’ altra volta Henrik Kristoffersen e Daniel Yule, che dopo essere salito sul podio per la prima volta domenica a Kitz, oggi replica, portandosi così a casa il secondo piazzamento tra i migliori tre in carriera.

Hirscher ha aperto il cancelletto con la foga e l’ arroganza di sempre, non ci sono più aggettivi per descriverlo, il suo sguardo al cancelletto di partenza diceva già tutto. Solo qualche esitazione si è vista sul muro, esitazione che paga pochi centesimi a Kristoffersen, ma poco conta, perchè il vincitore della night race di stasera è lui.

Come accennato in seconda posizione, staccato di trentanove centesimi, troviamo un nervosissimo Kristoffersen, che spesso perde la calma a causa del confronto con Hirscher, stasera, nel corso della seconda manche qualche tifoso ben poco sportivo ha anche deciso di prenderlo a palle di neve. Al traguardo il norvegese era furibondo.

In terza posizione Daniel Yule replica il risultato di domenica, ottenendo il secondo podio in carriera, lo svizzero, autore di una bellissima seconda manche, mette così in bacheca due podi nei due slalom più prestigiosi della stagione, Kitz e Schladming. Bisogna dire che Yule può essere considerato il primo degli umani oggi, infatti il distacco dalla testa della gara è di 2.13 secondi, i primi due fanno un altro sport.

Sul podio non sale invece Andrè Myhrer, che ferma la sua rimonta in quarta posizione, dopo che aveva chiuso in ottava la prima manche. Nella seconda frazione di gara lo svedese si difende sul muro e spalanca il gas dove la pendenza viene meno, riuscendo così a sopravanzare il francese Noel, autore a sua volta di un’ incredibile rimonta.

Alla fine, tra i due rimontanti si piazza, quinto, il nostro Manfred Moelgg che, autore di un errore sul muro, non è riuscito ad agguantare il podio e perde una posizione a favore dello svedese.

La rimonta di undici posizioni di Noel lo porta a sandwich tra gli azzurri, infatti alle sue spalle si piazza Stefano Gross, anche lui lascia quattro posizioni agli avvversari nel corso della seconda manche, anche a causa di un erroraccio nelle prime porte, dovuto ad una sciata troppo arretrata, che purtroppo caratterizza spesso il nostro Sabo.

Seguano Feller e Muffat-Jeandet, Norbotten chiude la top ten.

Un capitolo a parte lo merita l’eterno Patrick Thaler, che stasera lascia la Coppa del Mondo dopo ventuno anni di onorata carriera, il suo esordio in Coppa lo aveva infatti compiuto nel marzo del 1997, quando ancora correva un certo Alberto Tomba. Tre podi, tre Olimpiadi e 171 presenze in Coppa del Mondo sono solo alcuni dei numeri che non basteranno a spiegare il valore di un’ atleta della Val Sarentino che, a quasi quarant’anni, era lì a giocarsela con i migliori slalomisti del mondo. Grazie di tutto Patrick e un grande in bocca al lupo per il tuo futuro!

QUESTA LA CLASSIFICA COMPLETA:

1 6 HIRSCHER Marcel

AUT

49.67 1 53.89 1 1:43.56
2 2 KRISTOFFERSEN Henrik

NOR

+0.20 2 +0.19 3 1:43.95 +0.39
3 7 YULE Daniel

SUI

+1.31 6 +0.82 8 1:45.69 +2.13
4 4 MYHRER Andre

SWE

+1.49 8 +0.69 6 1:45.74 +2.18
5 1 MOELGG Manfred

ITA

+0.86 4 +1.47 18 1:45.89 +2.33
6 29 NOEL Clement

FRA

+2.38 17 +0.05 2 11  1:45.99 +2.43
7 3 GROSS Stefano

ITA

+0.76 3 +1.71 20 1:46.03 +2.47
8 10 FELLER Manuel

AUT

+1.45 7 +1.04 13 1:46.05 +2.49
9 20 MUFFAT-JEANDET Victor

FRA

+2.15 14 +0.82 8 1:46.53 +2.97
10 22 NORDBOTTEN Jonathan

NOR

+2.18 15 +0.84 10 1:46.58 +3.02
11 17 SCHWARZ Marco

AUT

+2.74 22 +0.40 5 11  1:46.70 +3.14
12 15 RYDING Dave

GBR

+2.02 12 +1.15 16 1:46.73 +3.17
13 16 ZENHAEUSERN Ramon

SUI

+2.34 16 +1.09 15 1:46.99 +3.43
14 12 AERNI Luca

SUI

+1.83 10 +1.61 19 1:47.00 +3.44
15 8 FOSS-SOLEVAAG Sebastian

NOR

+3.08 26 +0.37 4 11  1:47.01 +3.45
16 21 GRANGE Jean-Baptiste

FRA

+2.92 24 +0.80 7 1:47.28 +3.72
17 28 READ Erik

CAN

+2.71 21 +1.07 14 1:47.34 +3.78
18 25 STRASSER Linus

GER

+3.03 25 +1.02 12 1:47.61 +4.05
19 42 STEHLE Dominik

GER

+3.30 28 +0.84 10 1:47.70 +4.14
20 9 DOPFER Fritz

GER

+2.61 20 +2.02 22 1:48.19 +4.63
21 26 DIGRUBER Marc

AUT

+3.29 27 +1.39 17 1:48.24 +4.68
21 13 PINTURAULT Alexis

FRA

+2.87 23 +1.81 21 1:48.24 +4.68
23 19 NESTVOLD-HAUGEN Leif Kristian

NOR

+2.02 12 +4.08 23 11  1:49.66 +6.10
24 43 BUFFET Robin

FRA

+3.60 30 +16.90 24 2:04.06 +20.50
25 11 LIZEROUX Julien

FRA

+1.97 11 +21.33 26 14  2:06.86 +23.30
26 36 ENGEL Mark

USA

+3.46 29 +21.12 25 2:08.14 +24.58
23 HIRSCHBUEHL Christian

AUT

+1.74 9 DNF
18 KHOROSHILOV Alexander

RUS

+2.49 18 DNF
14 HARGIN Mattias

SWE

+2.52 19 DNF
5 MATT Michael

AUT

+1.09 5 DNF

Mattia Laudati