Prime medaglie negli Special Olimpics

In Austria 34 atleti azzurri in gara: le prime medaglie d’oro nel SuperG

Con la Cerimonia di Apertura, tenutasi nella serata di sabato, presso lo Stadio Planai di Schladming, sono ufficialmente iniziati i Giochi Mondiali Invernali Special Olympics in Austria. I colori di 106 paesi, rappresentati da 2700 atleti con e senza disabilità intellettiva, uniti dalla profonda volontà di mostrare al mondo intero che lo sport è uno straordinario mezzo in grado di generare inclusione e di anteporre alle differenti capacità il rispetto comune di ogni atleta, di ogni essere umano; dallo sport, alla vita. Le gare, che hanno preso il via a partire da ieri mattina, hanno regalato tre ori nel super G conquistati da Alessandro Dressadore, Peter Blaas e Chiara Anghileri; una medaglia di bronzo per Giulia Colombi. Alle ore 15 le prime premiazioni.

Sono 34 gli atleti della delegazione italiana; a Schladming va in scena lo sci alpino (12 atleti) e lo snowboard (2 atleti), a Ramsau lo sci nordico (10 atleti) e la corsa con le racchette da neve (10 atleti). Fino a ieri (17-18 marzo) si sono tenuti i preliminari di ogni disciplina finalizzati, come previsto nel programma internazionale di Special Olympics, alla suddivisione degli atleti, in occasione delle gare, in gruppi di pari livelli di abilità. Emblema di ciò che riflette il Giuramento dell’Atleta Special Olympics: “Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”. La vittoria, obiettivo di ogni atleta, è il risultato di una sfida che parte innanzitutto con se stessi, contro i propri limiti e frutto di un grande impegno, sacrificio e abnegazione per superare questi stessi limiti. Sono 3.000 i volontari coinvolti, 1.100 coach, circa 20.000 spettatori in loco e milioni attraverso i canali televisivi di tutto il mondo. Le gare, in programma fino al 23 marzo, presentano in totale 9 discipline degli sport invernali: pattinaggio artistico (tradizionale e unificato), pattinaggio di velocità su ghiaccio, floorhockey (tradizionale e unificato), floorball (tradizionale e unificato), corsa con le racchette da neve, sci alpino, sci nordico, snowboard e stickshooting. La Cerimonia di Chiusura, prevista il 24 marzo alle ore 19.00, si terrà a Graz presso lo Stadio di Liebenau.

Mattia Laudati