Sci club Guastalla per la sclerosi multipla

  Collaborazione tra A.I.S.M. e lo Sci Club Guastalla per la Coppa Italia 2018 di Sci

  Consegnato un importante contributo e materiale

Si è svolta nelle scorse settimane la Cena Sociale e Assemblea dello Sci Club Guastalla.

Oltre 200 i presenti che hanno voluto celebrare un fine stagione importante, in quanto oltre al numero degli associati consolidato a quota 400, ci sono stati ottimi risultati dei partecipanti ai corsi di sci/snow/fondo (ricordiamo gratuiti per tutti ragazzi under16 e per tutti i principianti)

La serata è stata anche l’occasione per la consegna del contributo alla  A.I.S.M. (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) alla presenza del Presidente Roberto Fontanili.

Durante le Finali della Coppa Italia 2018, organizzate, su incarico della F.I.S.I., dallo Sci Club Guastalla sulle nevi della Val di Fiemme, alla Presenza del Pres Federale Flavio Roda e del Pres Fisi Trentino Dalpez, sono stati raccolti fondi per sostenere  la ricerca per questa grave malattia e alla fine dell’evento i Soci dello Sci Club Guastalla hanno deciso di raddoppiare la cifra raccolta, pertanto è stato consegnato un assegno dell’importo di 3.204,74euro che servirà per sostenere le iniziative e soprattutto la ricerca di questo importante ente nazionale.

Importo che successivamente è stato anche fortemente incrementato dalla VIST, importante azienda di abbigliamento invernale, che aveva destinato un montepremi alle società vincitrici della Coppa Italia e poi destinati all’AISM (un plauso agli Sci Club 18, Prato Play e Marzocco)

Continuiamo a realizzare importanti ed unici eventi nazionali – dichiara Carlo Rodolfi resp. dell’associazione – e vorrei rivolgere un grazie agli oltre 40 volontari che collaborano con l’associazione e condividono questi interventi anche sociali. Anche Monica Della Salda – Pres dello Sci Club – evidenzia l’importanza dell’abbinamento sport e solidarietà, “ dopo anni di collaborazione con ADMO, AIRC, Scuole Caldarola, quest’anno si è deciso di aiutare chi fa della ricerca un bene fondamentale e comune, ed ecco la scelta di AISM”.